Puoi stare un giorno senza computer? Partecipa (o no) all’esperimento planetario

shutdown day


Ovviamente la vita per la gente ormai sarebbe estremamente difficile senza computer, forse impossibile.
Se scomparissero per un giorno intero, poremo resistere? Sii parte di uno degli esperimenti globali più grandi della Rete.
L’idea che sta dietro all’esperimento e scoprire quante persone possono rimanere senza computer un giorno intero e cosa succederà se molti partecipano.
Spegni il tuo compuiter in questo giorno e scoprilo! Puoi sopravvivere 24 ore?


Questo è lo slogan della campagna Shutdown Day, il giono dello shutdown. Da oggi manca circa un mese, il giono deputato è il 24 marzo.

Io ho deciso di non partecipare… Sotto un video (divertente?) sugli usi alternativi del portatile…

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


3 Risposte a “Puoi stare un giorno senza computer? Partecipa (o no) all’esperimento planetario”

  1. Google Coop Mania dice:
    Pubblicato venerdì 23 febbraio 2007 alle 10:20

    E ci credo che hai deciso di non partecipare ;-)))

    Ad ogni modo, anche io non partecipo, per il semplice fatto che so già la risposta: non proprio posso stare un giorno intero senza computer, o meglio, senza internet.

  2. Alberto Piccini dice:
    Pubblicato venerdì 23 febbraio 2007 alle 12:01

    Io sono stato un mese senza adsl per cause non dipendenti dalla mia volontà, ora non me la sento…

  3. WEBFRUITS dice:
    Pubblicato venerdì 23 febbraio 2007 alle 18:54

    E’ capitato anche a me di rimanere senza connessione varie volte (fortunatamente mai per più di una decina di giorni). Devo dire che un po’ di sofferenza, chiamiamola “astinenza”, si è fatta sentire. Però, si sa che se si è costretti ci si adatta. Più difficile è sceglire di staccare la spina… insomma, non direi in questo momento che ho una grande predisposizione a partecipare all’esperimento 😀

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.