Archivio per gennaio, 2007

Come rimanere senza ADSL

A novembre ho sottoscritto un abbonamento adsl con Fastweb (avendo questo servizio raggiunto finalmente anche la mia zona di residenza). Ho immediatamente inviato una disdetta a Tele2 tramite raccomandata AR.

Dopo numerosi solleciti, altri 2 fax, molte telefonate e alcune in****ature feroci, sono riuscito ad ottenere il distacco (un paio di giorni fa).

Ho immediatamente contattato Fastweb per sollecitare l’allaccio. Una mattina intera trascorsa al telefono prima di riuscire a parlare con uno straccio di operatore…

Considerazioni:

  • in Italia è quasi impossibile distaccarsi da un servizio;
  • ai nuovi clienti vene promesso mari e monti fino a quando non sottoscrivono un contratto, dopodiché diventano persone qualunque;
  • mi dispiace della precaria situazione dei ragazzi che rispondono nei call center, ma alcuni sono proprio idioti e maleducati;
  • passare da un servizio ad un altro significa rimanere parecchi giorni senza adsl;
  • sono un drogato di internet e approfitto di qualsiasi computer connesso alla rete per buttarmici come un tossico. Sto anche suonando ai campanelli degli amici…

Pertanto, se questo blog nei prossimi giorni non sarà aggiornato con la solita frequenza, se non risponderò rapidamente ai commenti e alle email, sapete qual’è il motivo.

La prima foto del Web

hprribles cernettes

Questa secondo l’atorevolissima Wikipedia è la prima foto mai pubblicata sul Web (1992). Non ci posso credere… è davvero orribile!

Leafletter: minisiti al volo



Leafletter, tramite un intuitivo pannello di controllo, consente di creare online un sito in miniatura, un portfolio, un ricco post articolato, per poi condividerlo in un blog o un sito web (vedi sopra) semplicemente copiando ed incollando una porzione di codice.

Molto interessante, anche se piuttosto lento durante la fase di generazione. Per i creativi del web.

Sharea, ovvero come divertirsi a condividere media

sharea

In questo post non recensirò Sharea, perché è un servizio tutto da provare.

Anche se offre 3 giga di uploads gratuiti mensili (e molte altre ottime caratteristiche) non è un vero proprio servizio di storage. E’ infatti soprattutto un ambiente di condivisione di media: foto, video, audio. I files caricati possono facilmente essere organizzati in albums, resi pubblici, riservati ai soli amici o mantenutii del tutto privati.

I nostri contenuti possono anche essere pubblicati in una sorta di blog interno, proprio come si fa con uno vero. I post e i blogs creati sono visibili alla comunità e altri utenti possono decidere se appropriarsene, aggiungendoli ai propri preferiti, commentarli, scaricarli. Naturalmente possono anche essere ricercati.

In sostanza si tratta di un modo di condividere contenuti tramite una rete sociale. Purtroppo manca la funzione per inserire i nostri media in un sito internet o in un blog, se non attaverso un semplice link. Le foto non possono essere organizzate in sets e nemmeno i file audio in playlists e possono essere condivisi solo singolarmente.

Tuttavia, a prescindere da questi limiti evidenti, Sharea è divertente da usare perché funzionale ed immediato. Finora non avevo ancora incontrato una proposta allo stesso tempo così innovativa ed efficiente. Da provare e da seguire con molta attenzione.

Alcuni esempi di condivisione:

Costruisci una città con City Creator


city creator

City Creator è un divertente gioco online che consente di costruire una città a partire da scenari già pronti.

Si sceglie la città (per ora solo 3), dopodiché, attraverso un semplice drag and drop, si aggiungono i vari elementi: edifici, tetti, persone, veicoli, strade, scale e marciapiedi. In caso di errore si utilizza lo strumento “camioncino” per rimuoverne uno.

Facilissimo e divertente, ricorda le primissime versioni del celeberrimo gioco per pc Simcity.

Citare ed evidenziare frasi da pagine web con un link

citebite

Cite Bite non fa altro che rendere citazioni da pagine web. Si copia e s’incolla il testo da citare, si aggiunge l’URL della pagina web dove si trova e Cite Bite fornisce un link che si apre direttamente sulla pagina della selezione evidenziandola.

C’è un bookmarklet ed un’estensione per Firefox che aiutano ad integrare l’applicazione nel nostro browser.

Guarda l’esempio.


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: