Archivio per dicembre, 2006

Creatività con Letterpop

letterpop

Ho visto Letterpop prima su Sapientone poi su Go2Web2 (mi piace praticamente tutto quello che pubblica la brava Orli Yakuel).

Si tratta di un pratico strumento per creare al volo pubblicazioni cartecee o newsletters. Sebbene facile da usare è anche un’applicazione potente che consente di allestire le nostre creazioni in modo facile e veloce.

Si possono impaginare volantini, copertine, inviti, locandine, annunci per cerimonie, brochure e tutto quello che può generare la nostra fervida fantasia, sfruttando la potente tecnologia Ajax in modo intuitivo, attraverso la tecnica del drag & drop.

Si sceglie un tema, si aggiungono testo ed immagini e infine si stampa o s’invia il nostro capolavoro come newsletter. Niente di più immediato. Il tutto gratuitamente, senza registrazione o la necessità di scricare ed installare alcun software.

In definitiva Letterpop è facile e divertente e può diventare un comodo strumento di comunicazione per il lavoro o nella sfera personale. Rapida alternativa a Microsoft Publisher.

Link alla mia piccola creazione (vedi immagine sopra)

Gioca a Xmas POP con la tua webcam

Consenti l’accesso alla webcam, clicca su play per iniziare, con le mani passa sopra agli oggetti che cadono… Buon divertimento!

Fumetti in rete (non sapevo di assomigliare a Catwoman…)

supereroe

Sapevo di possere una recondita personalità femminile, ma dopo questo test non ci sono più dubbi… Ne approfitto per segnalare agli appassionati di fumetti alcune (soltanto alcune) nuove risorse.

  • ComicVine, una sorta di enciclopedia “sociale” del fumetto. Una wiki che chiunque può editare.
  • ComicSpace, invece, è uno spazio dove appassionati e fumettisti possono condividere la loro passione. Nella community i creatori possono ospitare i loro fumetti liberamente.
  • ToonGum, community per appassionati di cartoni, un sacco di video in Flash.
  • AniBOOM, una sorta di YouTube per animazioni e cartoni animati. Ci sono i video inviati dagli utenti sotto varie categorie.
  • Commix, un divertente strumento per la creazione di strisce di fumetto online.
  • Cower Browser, sito in cui si possono esplorare le copertine dei più famosi fumetti americani in un archivio storico. Al momento ci sono circa 6.400 copertine. Stupendo!

Infine alcune risorse italiane sul fumetto e il disegno in generale:

  • Comicomix, un sito nuovo e divertente di due ragazzi perugini.
  • Vince Ricotta, altro bel sito italiano ricco di risorse.
  • Midisegni, magnifico sito di disegni da colorare per bambini dell’amico Sebastiamno.

5 cose che non sapete di me

La nuova facezia che sta girando per la rete si chiama Five things you don’t know about me e consiste nel descrivere 5 piccole cose non note al grande pubblico riguardante sé stessi e di linkare altri blogger per proseguire la catena. Mi unisco alla scia di Fullo e Andrea Beggi.

Ecco 5 cose che non sapete di me:

  1. Sono circondato da vinile, cds ed ogni contenitore musicale atto all’uso, non posso fare a meno della musica.
  2. Da ragazzo sono stato un discreto cestista, anche se ho dovuto interrompere la mia carriera per un periodo di circa 2 anni, a 20. Motivo? Operazione ad un polmone per un pneumo-torace spontaneo e dannatamente recidivo. Un viaggio all’inferno…
  3. In passato ho svolto i lavori più disparati tra cui: dipendente di una multinazionale americana di ricerche petrolifere; bracciante agricolo; lavapiatti in un ristorante italiano a Londra; operaio carrellista; impiegato comunale; gestore di un locale notturno…
  4. Ho una laurea (e mezzo) e tre diplomi di maturità. All’ultimo, preso da privatista, non ho studiato nemmeno un millesimo di secondo. Ho preso 44/60. Mia moglie è tuttora sbalordita…
  5. 12 giorni prima che nascesse mio figlio ho dovuto trasferirmi a 350 km da casa per motivi di lavoro per un intero interminabile anno. Mi sono ammalato di mal di stomaco…

Non linko nessuno ma passo la palla a chiunque voglia seguirmi. In modo del tutto scorretto, mi riservo di cambiare come cavolo mi pare a seconda dell’umore…
Siccome 5 sono poche ne aggiungo, fuori concorso, altre (ormai ho deciso di vuotare il sacco):

  • Sono stato a lungo fidanzato con il console italiano a Londra (una donna, ovviamente)…
  • Durante uno dei miei viaggi di studio in Spagna ho vissuto con una canadese che mangiava una cassa di aglio fritto al giorno, due australiane con il naso sempre sporco e un giapponese che si nutriva di pasta scotta, piselli e marmellata. Non stavo mai in casa ovviamente.
  • Il giorno della finale di coppa del mondo dell’82 ho avuto un pauroso incidente stradale in moto. Due amici ricoverati in ospedale, io fortunatamte illeso. Dopo una insolazione e la vittoria dell’Italia sono uscito di casa. Mi hanno tirato un secchio pieno d’acqua che, sfuggito di mano, mi ha colpito in pieno naso mettendomi ko…
  • Dal momento che ho il corpo pieno di cicatrici non mi farei mai un tatuaggio, anche se mi piacciono molto…
  • Alla scuola elementare sono stato sospeso e accompagnato a casa dalla bidella. E’ per questo che sono molto tollerante con i mie allievi.
  • Mi piace cucinare, soprattutto pesce.
  • Ho smesso di fumare da 3 anni, ma sto ingrassando paurosamente…
  • Mi sono già pentito di aver scritto questo post, in fondo sono una persona riservata.

Musica, musica, musica…

Non si riesce proprio più a star dietro alle proposte musicali del Web. Servizi più o meno web 2.0 spuntano come funghi continuamente. Alcuni sono interessanti e innovativi, altri molto meno.

Ne segnalo alcuni in rapida successione:

shazman

SoundPedia, un’infinità di canzoni e di interi cd da ascoltare in streaming, testi, video, radio suddivise per generi. Possibilità per gli utenti registrati di crearsi un profilo personale con le proprie playlists, foto, commenti e recensioni.

shazman

Shazam, un portale di notizie, racccomandazioni, recensioni musicali che in funzione della nstra ricerca suggerisce artisti similiari sotto fornma di tag cloud. E’ possibile ascoltare frammenti di canzoni.

mp3tunes

mp3tunes, servizio di storage musicale sul quale caricare i propri mp3 per essere poi ascoltati in streaming da qualsiasi postazione. Possibile anche sincronizzarli con quelli che risiedono nel nostro hard disck. Utile per fare un backup dei nostri files preferiti, promette storage illimitato… Da testare.

pickstation

PickStation, una sorta di Digg musicale nel quale si può ascoltare, votare, condividere mp3 e creare una stazione radio personalizzata per il proprio blog. News da Last.fm e shopping da Amazon.

MOG

MOG, simile a Last.fm, è possibile mostrare la musica ascoltata al pc, scoprire nuovi artisti, recensirli, incontrare persone e condividere gusti e preferenze musicali. La caratteristica più interessante è quella che permette di creare una vera e propria pagina personale in stle blog (chiamata appunto MOG, un esempio) con tanto di posts, commenti, playlists… Il proprio MOG può essere inserito in un blog personale tramite widget. Il massimo del sociale… Da seguire con attenzione.

radiotime

RadioTime, una quantità industriale di radio da tutto il mondo in streaming. Una vera e propria directory suddivisa per provenienza geografica, tipologia e generi musicali.

finetune

FineTune, playlists online da costruire e da condividere. possiblità di inserirle nel proprio blog tramite widget. Comincia ad essere piuttosto completo rispetto a qualche settimana fa quando ancora si trovava pochino. Molto interessante..

WriteToMyBlog: web editor supercompleto per scrivere nei blogs

writetomyblog

In genere le piattaforme blogging, incluso l’amato WordPress, includono editor di testo rudimentali. Per non parlare degli editor WYSIWYG, di solito malfunzionanti e comunque anch’essi piuttosto spartani.

Così se non si conosce a fondo il codice HTML risulta complicato padroneggiare i posts con gli elementi e gli strumenti tipici di un qualsiasi word editor, come tabelle, farmattazione del testo, fonts, stili e via dicendo.

WriteToMyBlog può tornare davvero utile per superare queste difficoltà. Si tratta infatti di un comodo web word processor con il quale si possono scrivere articoli da inserire in un blog. WriteToMyBlog ha tutto quanto serve per scrivere e formattare il testo, proprio come un normale word editor.

Con questo strumento è facilissimo inserire una tabella, un elenco puntato, cambiare colore e dimensione ad un testo, evidenziarlo, passare da una font ad un’altra, inserire, ridimensionare e centrare un’immaggine, ecc.. Insomma un’editor molto più completo di quelli inclusi nei nostri blogs.

Altre caratteristiche notevoli sono la possibilità di inserire immagini direttamente dal nostro account di Flickr o video da YouTube. Si può passare dall’interfaccia Standard a quella Avanzata e a quella che mostra il codice HTML (da adoperare per esempio anche per generare codice di funzioni che non si coscono). Ci sono inoltre gli utilissimi tasti che consentono di annullare un’operazione sbagliata o di rifarla (le famose freccine).

Una volta concluso il lavoro possiamo utilizzare il codice, copiarlo ed incollarlo in un post, oppure pubblicarlo direttamente da WriteToMyBlog, il quale tramite registrazione (e il nostro consenso) provvede direttamente a pubblicarlo nel nostro blog su MovableType, Blogger, WordPress e altre piattaforme.

Infine c’è un’ultima possibilità per gli utenti esperti di WordPress: installare questo plugin per trasformare l’editor visivo in quello di WriteToMyBlog, con tutte le sue numerose funzioni.

Io non amo per nulla l’editor WYSIWYG avanzato, ma devo dire che questo con cui sto scrivendo il post (dopo la riuscita installazione del plugin) è proprio un’altra cosa. Funziona proprio bene! In passato ho usato l’editor di Performancing, ma non ci sono proprio paragoni, il confronto non regge.

Immagine e suggestioni da Lifehacker. Alcuni semplici esempi di cosa si può fare al volo con WriteToMyBlog:

testo1 testo2
testo3 testo4

test test test test test test test test test


test

test

test

test


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: