Idee brillanti dal Web 2.0 spagnolo

gcoop

Sfruttando la mia approfondita conoscenza della lingua spagnola, mi sto divertendo sempre di più a navigare nella blogosfera di un Paese che mostra al mondo segnali importanti di innovazione tecnologica, anche perché la Spagna è punto di riferimento di tutti gli stati in cui si parla l’idioma di Cervantes. Alludo naturalmente all’America Latina e a una buona fetta della comunità ispanica statunitense.

Mi piace segnalare due esempi. Il primo è Gcoop. Una directory di motori di ricerca personalizzati che sfrutta la tecnologia messa a disposizione da Google Co-op.

Gcoop, in sostanza, unisce tutti i migliori motori di ricerca personalizzati sorti come funghi sfruttando l’affascinante tecnologia di Google e come diretta conseguenza delle enormi potenzialità di questa applicazione. I motori possono essere proposti e segnalati dagli utenti, nel massimo spirito di collaborazione.

Idea decisamente brillante. Cosa aspettano gli sviluppatori italiani? Il primo che arriva potrebbe avere molta fortuna…

Il secondo e un classico esempio di aggregatore. Si chiama Feedorama e somiglia molto (non solo da un punto di vista grafico) a Original Signal piuttosto che a Popurls. Molto ben costruito ed efficiente è suddiviso per canali tematici e la scelta dei contenuti mi pare azzeccata.

In questo caso c’è chi da noi ci ha pensato con l’ottimo BasketUrl.

Anche se non conoscete lo spagnolo vale la pena dare un’occhiata.

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


2 Risposte a “Idee brillanti dal Web 2.0 spagnolo”

  1. Marco Gius dice:
    Pubblicato lunedì 20 novembre 2006 alle 22:30

    Caro Maestro Alberto, anche noi docenti Italiani ci stiamo muovendo. Ho visto il tuo lavoro per le ricerche scolastiche, ti segnalo il nostro.

    Siamo in linea dal 30 ottobre !

    Riprendiamoci la funzione docente anche nelle ricerche in Internet.

    Saluti, buon lavoro.

    Marco Gius

  2. Alberto Piccini dice:
    Pubblicato martedì 21 novembre 2006 alle 00:04

    Caro Marco, il tuo lavoro mi interessa molto. Puoi spiegarmi i contenuti che include? Come hai fatto a personalizzare l’interfaccia?

    Vorrei studiare qualcosa di simile per la scuola elementare, magari integrando il mio motore.

    Contattami se vuoi… e in bocca al lupo!

    🙂

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.